PORTO RECANATI_PUGNI ALLA COMMESSA DOPO IL COLPO ALLA GIOIELLERIA IN CENTRO

Colpo in centro storico a Porto Recanati. Due ladri hanno svaligiato la gioielleria Baldoni, in corso Matteotti, intorno alle 17, colpendo e ferendo la commessa che ha avuto il fegato di inseguirli fino in via Sarpi, riuscendo anche a strappare dalle loro mani un rotolo di gioielli. “Erano piccolini, a volto scoperto – dice una testimone, una signora di Roma che preferisce restare anonima -, la commessa li ha inseguiti in mezzo al corso, e dietro l’angolo di Grandinetti (noto negozio di calzature, ndr) li ha acciuffati. Ma uno dei due l’ha colpita con un violentissimo pugno al petto, alché lei si stava rialzando e di nuovo le ha dato un calcione. A quel punto lei, per tenersi mentre cadeva, ha allargato il braccio e ha picchiato sul bordo del palazzo, finendo a terra“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non li ho sentiti profferire parola, non saprei che accento potessero avere, ma erano così mingherlini, ben più bassi della commessa…“, dice ancora la testimone oculare. La ragazza, che si è ferita al braccio, probabilmente cadendo, è stata portata via dall’ambulanza ed è ricoverata in condizioni assolutamente non gravi a Civitanova. Si ipotizza che uno dei malviventi abbia tenuto la porta mentre l’altro agiva, e che li aspettasse un’auto al parcheggio sotto il cavalcavia Galilei. Addirittura il tizio strattonato dalla commessa – una 42enne ben conosciuta in città, anche per la sua gentilezza e avvenenza – le avrebbe puntato la pistola in faccia.

Non si sa ancora nulla sull’entità e sul resto della dinamica del furto. Un altro testimone “de relato” dice che i due avevano una pistola giocattolo. Pare fossero piuttosto giovani, con accento meridionale. Uno dei due indossava un cappellino, l’altro aveva il passamontagna calato sul viso. Il che cozza col racconto della nostra testimone. Probabilmente nel parapiglia i due hanno scoperto il volto. Ma in ogni caso i carabinieri si sono intrattenuti a lungo nel negozio ad osservare i filmati della telecamera interna, e chissà che non emergano indizi importanti proprio dall’analisi dei filmati. Mentre scriviamo alcuni clienti, ignari del fatto, sono stati allontanati mentre entravano dal portone che a tratti è rimasto aperto. Fuori si è formato un capannello di persone, acuni dei commercianti nei dintorni si sono avvicinati incuriositi, spaventati e solidali coi colleghi, mentre altri, a meno di 70 metri dal gioielliere, sono all’oscuro di tutto. “Una rapina, davvero?“, commenta uno di loro. “Non è la prima”, commenta un’altra negoziante, in via San Giovanni Bosco.

Annunci

One thought on “PORTO RECANATI_PUGNI ALLA COMMESSA DOPO IL COLPO ALLA GIOIELLERIA IN CENTRO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...