Loriana era morta a Loreto. Da due giorni.

AGGIORNAMENTO. Apprendiamo dal Resto del Carlino che il medico legale ha stabilito che Loriana era morta da circa 70 ore, quando è stata ritrovata. Tra il 14 febbraio e la sua dipartita rimane un buco di 4 giorni, nel quale non sappiamo cosa abbia fatto, chi abbia visto e perché.

Cronache_Maceratesi_Loriana morta

Loriana Dichiara è stata ritrovata morta, stamattina, nel sedile posteriore della sua Fiat Punto, parcheggiata accanto alla Pia Casa Hermes di Loreto (sopra lo strillo in home page di Cronache Maceratesi). Loriana era originaria di Montegiorgio: 56 anni, avvocata, non aveva figli, faceva politica, militava nell’UDC. Era sparita il 14 febbraio, a Civitanova, mentre il compagno era sceso di casa per andare in farmacia. L’aspettavano i genitori a pranzo, a Montegiorgio, quella domenica. Non l’hanno più rivista. L’hanno cercata in centinaia: volontari, forestale, carabinieri, persino “Chi l’ha visto?” si era occupato di lei, giovedì scorso.

IMG_3505

Loriana l’avrebbe fatta finita con una dose massiccia di sonnifero sciolta in una bottiglietta d’acqua. Avrebbe lasciato un biglietto in cui fa parla di un “accanimento terapeutico”: alcuni giornali scrivono che soffriva di depressione ed epilessia. Pare che l’auto col cadavere fosse lì da due giorni. Come non notarla, prima? “Era ranicchiata per bene, forse non l’hanno vista per questo”, dice un investigatore a “Marchebbello”.

Una disattenzione comunque notevole: 48 ore son tante per non accorgersi dell’unica auto parcheggiata in senso inverso, il muso rivolto alla strada anziché – come le altre – alla casa di riposo, a pochi passi dalle altre auto. Ma può capitare. Uno scende di fretta, va al lavoro. Al citofono quelli dell’ente dicono: “Ci dispiace, non siamo tenuti a dire niente“.

A Loreto Loriana era conosciuta: da Cilè – è un nomignolo -, la panetteria quasi di fronte al ristorante Andreina, dicono che ogni tanto passava a comprare il pane. Ma perché allora, se davvero, come ha dato ampiamente mostra di voler fare, non intendeva essere trovata, tornare a morire proprio qui, a 10 metri da via San Francesco, una strada in vista tra il Simply e il palazzetto del volley, a 500 passi dalla panetteria dove, a quanto pare, faceva la spesa? Gli investigatori dicono che questa circostanza della sua “notorietà” lauretana non aggiunge nulla alle indagini. Una bruttissima storia, comunque. Vedremo che sviluppi avrà.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...